Progetti

RECITAL - BASSO - pIANOFORTE CONTRABBASSO

Lorenzo Bavaj – pianoforte

Claudio CampaDello – contrabbasso; basso elettrico
 

Programma concerto


el.bass solo:

Claudio CAMPADELLO (1963)       Parole mai dette (2003)
                                                                       Tale n. 65 (2021)


Pianoforte solo:

Astor PIAZZOLLA (1921-1992)            Milonga del Angel
                                                                         La muerte del Angel


Contrabbasso e pianoforte:

Henry ECCLES (XVIII sec.)                  Sonata in la minore:
                                                                              largo - allegro con spirito – adagio - vivace


Giovanni BOTTESINI (1821-1889)       Elegia e Tarantella


Serge KOUSSEVITZKY (1874-1951)   Op. 3 in F# min
                                                                               andante - allegro


Walter DONALDSON (1893-1947)     My Baby Just Care For Me (by: Nina Simone)

                               Durata musica ca.55 minuti






SOLO BASS PERFORMANCE

solo bas

SOLO BASS PERFORMANCE ideata da Claudio CampaDello è un concerto unico nel suo genere. Si vede e si sente il Basso suonare "a solo"; veste inusuale per lo strumento. Claudio CampaDello esegue sul suo strumento, simultaneamente melodie, accompagnamenti, percussioni ritmiche. Il repertorio è di grande spessore artistico sia per le composizioini originali di Claudio CampaDello sia per le importanti pagine di musica “Classica”. 

Il Basso è uno strumento del XX secolo. Nella sua veste naturale è legato alla tradizione rock, blues, pop. Campas Claudio Campadello, invece, dopo molti anni di studio, di ricerca, di analisi lo utilizza anche per l'esecuzione di opere di J. S. Bach, Beethoven, Paganini, rendendo onore alla corretta esecuzione filologica delle delicate composizioni Classiche. Si consegna così al Basso una sua dignità Accademica. I brani originali di Claudio Campadello sono composizioni di ampio respiro armonico con melodie seducenti ed arricchite da ritmiche percussive.

La poliedricità del progetto si manifesta in pieno nel 2016 quando si esibisce dapprima al Mozarteum di Salisburgo, suonando J. S. Bach nel tempio della musica Classica, e dopo poche settimane al Bass meeting di New York invitato a suonare i brani di sua composizione.  

Il concerto può essere preceduto da una clinic performance a carattere seminariale.

repertorio

cla bs antica

BRANI ORIGINALI - composizioni di Claudio CampaDello:
Parole Mai Dette - Colline -  Calchi - Music X P
Folk Bass - Mister JJ -  Tale No. 65 -  Tale No. 07

MUSICA CLASSICA:
Johann Sebastian Bach - Suite 1 BWV 1007 in G major
Preludio, Allemanda, Corrente, Sarabanda, Minuetto 1 e 2, Giga


Johann Sebastian Bach - Suite 2 BWV 1008 in D minor
Preludio, Allemanda, Corrente, Sarabanda, Minuetto 1 e 2, Giga


Johann Sebastian Bach - Suite 3 BWV 1009 in C major
Preludio, Allemanda, Corrente, Sarabanda, Bourre 1 e 2, Giga


Niccolò Paganini - Capricci op. 1
Capriccio n. 2 - Moderato - in B minor
Capriccio n. 5 - Agitato - in A minor
Capriccio n. 9 - Allegretto - in E major
Capriccio n. 13 - Allegro -in Bb major
Capriccio n. 24 - Tema con variazioni. Quasi presto - in A minor

POP SONGS and JAZZ STANDARDS
Birdland, Autumn Leaves, You Are the Sunshine of My Life, How Deep Is Your Love, The Pink Panther,  All The Things You Are, Stella By Starlight, Impression, 
There Will Never Be Anotyher You, Have You Meet Miss Jones, Hey Jude, ecc ecc 
Pino Daniele:
Je So Pazz, Resta, Resta Cu Me, Dubbi Non Ho, My Name, Se Mi Vuoi ecc ecc






DUO + 2 QUARTET & TANIA DI GIORGIO

Storie di Tango e di passioni
 
Tania Di Giorgio interpreta le pagine più suggestive di alcuni
dei poeti più famosi della storia argentina.
Parole, Musica e Danza che si rincorrono, magia e ricordi
che si uniscono in un solo istante, sulle note delle pagine più emozionanti
che la storia della musica moderna abbia mai ricordato
 

testi di :
Horacio Ferrer, Josè Luis Borges, F. E. Solanas, E. Blazquez
musiche di:
A. Piazzolla, F. Canaro, M. Rodriguez, A. Villoldo, R. Gallian
 
Storie 'di' tango e storie 'da' tango. Escono piano ma con sicurezza dai testi originali in spagnolo, e dalle traduzioni italiane; si fanno raccontare, spandono tracce di sentimenti lungo versi semplici ma efficaci. Non solo la musica e il ballo, che piú di tutto, e giustamente, ci sono finora arrivati, ma anche le parole che sono importanti per definire il profilo di un mito moderno dentro il quale è possibile ritrovare un nostro gesto, una nostra tenerissima, in certi casi elementare, emozione.
“Tango e nostalgia, tango e donne, tango e amore, sudore, albe, penombre, fiori alle finestre e nuvole di fumo, sesso e tenerezze, lacrime e volgarità, coltelli e colombe infreddolite...”. E poi, l’omaggio ad Astor Piazzolla, con alcuni fra i suoi brani più suggestivi. La magia e le atmosfere del 'tango nuevo' coinvolgente e controcorrente del Maestro argentino a 100 anni dalla nascita.
Il tango è tutto questo, e soprattutto è Buenos Aires. Inscindibili tra loro, come sottolineava lo stesso Borges: "Si direbbe che senza i crepuscoli e le notti di Buenos Aires non possa nascere un tango, e che in cielo attende, noi argentini, l'idea platonica del tango, la sua forma universale...".
Tania Di Giorgio, il Quartetto Gemmiti, Sofia Victoria Mira y Anibal Castro presentano un progetto musicale senza precedenti che diventa crocevia di generi e culture apparentemente lontane. Il moderno con la tradizione, il popolare con il colto senza mai cedere alla tentazione di rifugiarsi nel tecnicismo. È tutto un palpitare di emozioni che dall’esecutore arrivano all’ascoltatore con la stessa intensità di cuore e di “pancia”.
Scriveva Chico Buarque: “voglio restare sulla tua pelle come un tatuaggio”: beh, alcuni momenti di questo spettacolo ti segnano e restano indelebili come piccole cicatrici sul cuore!